page loader

5 errori da non commettere sul Vape Terapeutico!

Affidabilità significa accertarsi della provenienza del CBD, da quando un’azienda è presente sul mercato, dalla disponibilità di condividere le informazioni

Settembre 08, 2017
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

 

Nel mondo del CBD la nuova frontiera che la Scienza e molte aziende stanno esplorando riguarda il cosidetto Vape ‘Terapeutico’, Eliquid o Cristalli che hanno una grande concentrazione di CBD e possano essere usati con finalità Terapeutiche quali forti stati ansiosi dovuti a stress e problematiche particolari, dolori muscolari e articolari dovuti ad atteggiamenti sbagliati di postura che si assumono nella vita di tutti i giorni. Esiste anche una platea ampia di sportivi che ricorrono al CBD per contrastare dolori derivati dalla disciplina che si pratica.

Tuttavia quando parliamo di Vape Terapeutico indicando casi più importanti parliamo di prodotti che non sono ancora presenti sul mercato ma che presto potrebbero esserlo, vedi il caso del UK, distribuiti attraverso i canali farmaceutici.

In questo articolo parleremo dei cinque errori da non commettere quando ricorriamo al Vape per contrastare dolori, stati ansiosi e tutte quelle cose che non ci fanno stare bene citate all’inizio del nostro articolo.

1 – Il primo errore da non commettere quando ricorriamo al Vape e quindi al CBD è quello di cominciare a usare prodotti con concentrazioni alte di cannabidiolo. E’ molto importante iniziare con concentrazioni più contenute o dopo le prime settimane ascoltando le reazioni del corpo tareremo al meglio le nostre esigenze decidendo qui se aumentare o meno la concentrazione di CBD da assumere.

2 – Il secondo errore da non commettere è legato alla fretta di ottenere immediatamente dei risultati, se ad esempio siete dei fumatori e cercate il supporto del CBD per smettere di fumare occorre tempo e determinazione, ma il risultato finale potrebbe essere sorprendente! Come testimoniano diversi utenti sul nostro Blog. [Leggi le Testimonianze]

3 – Non scegliere un prodotto solo sulla base del prezzo, scegliere un prodotto affidabile! Affidabilità significa accertarsi della provenienza del CBD, verificare da quando ad esempio un’azienda è presente sul mercato, e dalla disponibilità nel mettere a disposizione attraverso i propri canali di comunicazione le informazioni con pazienti ed utenti.

4 – Se usate un Vaporizzatore e quindi consumate Cristalli anziché eliquid è molto importante la tecnica di aspirazione del vapore. Rispetto al fumo il vaporizzatore richiede un’aspirazione del vapore molto lenta. Quindi lunghe e profonde inalazione fino a riempire i polmoni di vapore per apprezzare il CBD nella sua forma più pura!

5 – Il quinto errore da non commettere riguarda i tempi! Vaporizzare il CBD è probabilmente la maniera più efficace e salutare per raggiungere i nostri obiettivi tuttavia soprattutto se siete alle vostre prime “vaporizzazioni” è necessario sapere che gli effetti dell’inalazione arrivano dopo qualche minuto. Dunque degli utenti poco esperti potrebbero pensare dopo qualche inalazione di non avere nessun effetto e di continuare fino ad ottenere gli effetti desiderati. Inalate il CBD aspettate qualche minuto e proseguite, senza avere fretta! Soprattutto se siete all’inizio potrebbero bastare poche inalazioni e ottenere subito l’effetto desiderato.

Vuoi approfondire il tema? Visita il nostro Blog all’indirizzo www.enecta.it o scrivi una mail a info@enecta.com o attraverso la nostra pagina Facebook o Instagram!

 

Tag: Blog , Canapa , Cannabidiol , cannabidiolo , CB1 , CBD , CBDOil , Cristalli , ECig , Enecta , Food , Health , Hemp , HempOil , Stress , Vape , VapeTerapy
Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati