page loader

Food & Canapa: come realizzare il pane? Un alimento ricco di omega 3 e

Le proteine forniscono uno spettro di amminoacidi ed un valore nutrizionale superiore a quelli della soia e contribuiscono ad una dieta completa e bilanciata

Agosto 28, 2017
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

 

La Farina di semi di Canapa è un alimento perfettamente bilanciato nella composizione dei suoi nutrienti. Le proteine della canapa forniscono uno spettro di amminoacidi funzionale ed un valore nutrizionale superiore a quelli della soia e contribuiscono ad una dieta completa e bilanciata.

Gli 8 amminoacidi essenziali sono nutrienti fondamentali per il nostro organismo indispensabili per la sintesi proteica; grazie alla presenza per il 28% di proteine la Farina di semi di Canapa contribuisce all’apporto nell’organismo di tutti gli 8 amminoacidi essenziali, una risorsa totalmente naturale.

La farina di semi di Canapa ha tutte le proprietà dei semi di canapa, è dunque un alimento ricco di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, che però non vengono sintetizzati nel nostro corpo ed è dunque fondamentale integrare con una corretta alimentazione.

La farina di canapa ha un sapore speciale ed è ottima nella realizzazione del pane. Provatela in questa ricetta, per un pane artigianale, salutare, fragrante e molto buono.

 

Pane con farina di canapa

Ingredienti per 900 gr di impasto

– 500 gr farina tipo 0 o 1 semintegrale

– 5 gr farina di canapa

– 300 ml acqua tiepida

– 50 gr olio extravergine di oliva

– 12 gr lievito di birra fresco

– 8 gr sale

– ½ cucchiaio di zucchero o malto

 

Preparazione:

Per preparare l’impasto del pane iniziate a sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida con lo zucchero (lo zucchero serve per aumentare il potere di lievitazione). Intanto, in altro recipiente, mettere le due farine e aggiungere l’acqua con il lievito precedentemente sciolto.

Nella restante acqua sciogliere il sale e l’olio.

Versare a filo il liquido con l’olio nella farina già stemperata e iniziate ad impastare il tutto per almeno 10 minuti, fino a che l’impasto non risulterà liscio e compatto.

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e impastare ancora per 5 minuti. Mettere a lievitare l’impasto per 2 ore in un recipiente infarinato coperto con la pellicola trasparente e al riparo da correnti di aria (ideale è nel forno spento). Quando il vostro impasto avrà raddoppiato il volume impastate nuovamente e date la forma che più preferite al vostro pane (rotonda, a filone, piccoli panini, ecc).

Mettete la forma in una teglia oliata o su carta da forno e fate dei piccoli tagli* sulla parte superiore dell’ impasto lasciate riposare ancora per 30 minuti.

Nel frattempo accendete il forno a 200 gradi e quando sarà ben caldo, infornate per circa 40 minuti.

Una volta cotto il pane lasciare raffreddare prima di tagliare e…buon appetito!

* I tagli sull’ impasto non sono necessari, ma solitamente vengono fatti per evitare che l’impasto lieviti in alcuni punti “deboli” e venga persa la forma originale, in qualche modo con i tagli si “controlla” l’ espansione della forma che abbiamo dato al nostro pane.

 

Conservazione

L’impasto crudo può essere conservato in frigo per 1 giorno e lasciato lievitare nuovamente almeno 1 ora prima di infornarlo.

Il pane cotto può essere conservato in un sacchetto di plastica ben chiuso anche fino a tre giorni.


Articolo a cura della staff della rubrica alimentare di Toscanapa.com

Tag: Blog , Canapa , Cannabis Terapeutica , CBD , CBDOil , Enecta , Food , Health , Hemp , Olio , Omega3 , Omega6 , Ricette
Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati