page loader

Coltivare Canapa? Ecco e autorizzazioni di cui abbiamo bisogno!

In molti ci chiedono quali autorizzazioni occorrono, cosa bisogna fare. I nostri consigli!

Febbraio 02, 2018
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

 

L’Italia è tornata a coltivare Canapa, ormai da qualche anno assistiamo ad un ritorno alla coltura della Cannabis Sativa L. con finalità terapeutiche o industriali.

In molti ci chiedono quali autorizzazioni siano necessarie per coltivare, cosa bisogna fare per avviare la coltivazione. A seguire i nostri consigli!

Secondo la legge italiana è possibile coltivare Cannabis sativa L. utilizzando semi registrati nell’Unione europea che abbiano un contenuto massimo di THC pari allo 0,6 %.

 

Controlli

Le piantagioni possono essere soggette a controlli che dovranno sempre essere eseguiti in presenza del coltivatore. Inoltre chi esegue il controllo deve rilasciare un campione prelevato al titolare della piantagione in caso voglia eseguire delle contro analisi.
 

Cosa succede se si supera il limite dello 0,6%?

Nel caso in cui la percentuale di THC dovesse superare la soglia dello 0,6%, l’autorità giudiziaria può disporre il sequestro o la distruzione della coltivazione, ma è esclusa la responsabilità dell’agricoltore.

 


 

Quali autorizzazioni occorrono?

L’obiettivo della Legge è di sostenere e promuovere la coltivazione e la filiera della canapa quale coltura in grado di contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale in agricoltura, alla riduzione del consumo del suolo, desertificazione e perdita di biodiversità, nonché come coltura da rotazione.

Gli obblighi per il coltivatore sono quello di conservare i cartellini della semente acquistata per almeno dodici mesi insieme alle fatture di acquisto della semente per il periodo previsto dalla Legge.
 

Quali sono gli obiettivi preposti dalla Legge?

E' ammessa la coltivazione della Canapa finalizzata alla coltivazione e trasformazione; incentivazione dell’impiego e del consumo finale di semilavorati di Canapa provenienti da filiere prioritariamente locali; sviluppo di filiere territoriali integrate che valorizzino i risultati della ricerca e perseguano l’integrazione locale e la reale sostenibilità economica e ambientale.

Produzione di alimenti, cosmetici, materie prime biodegradabili e semilavorati innovativi per le industrie di diversi settori; realizzazione di opere di bioingegneria, bonifica  dei terreni, attività didattiche e di ricerca.

 

Se hai trovato interessante questo articolo metti Mi piace alla Pagina Facebook Enecta e sarai sempre aggiornato sulle notizie e le novità che riguardano il mondo della Cannabis e del CBD!

 

Tag: Blog , Canapa , Cannabidiol , Cannabis Terapeutica , CBD , CBDOil , Enecta , Health , Hemp , HempOil , News , Omega3 , Omega6 , Relaxing
2 Commenti
image Giuseppe (Team Enecta) Fri May 18 08:42:12 2018 Rispondi

Buongiorno, può contattarmi all’indirizzo mail giuseppe@enecta.com e potremmo fornirle notizie più precise!

image Silvia Di giuli Fri May 18 08:40:32 2018 Rispondi

Come posso iniziare la coltivazione? Basta un terreno di 1200 metri??

Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati