page loader

Glaucoma, può essere trattato con i Cannabinoidi?

La Cannabis ed i suoi estratti potrebbero essere utilizzati nella cura del Glaucoma

Luglio 23, 2018
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

 

 
Il Glaucoma è una malattia oculare che colpisce il nervo ottico provocando un continuo aumento della pressione che può condurre ad una progressiva perdita della vista.
 

Come nasce il Glaucoma?

Nella camera posteriore dell’occhio viene prodotto l’umor acqueo, un liquido che ha il compito di nutrire ed ossigenare quella parte del bulbo oculare come la cornea ed il cristallino.

Questo liquido si muove dalla pupilla alla camera anteriore per poi essere riassorbito dalla rete trabecolare. Quando questo processo viene in qualche modo ostacolato si determinerà un aumento della pressione intraoculare arrivando al Glacuoma.
 

Quali sono le cause?

Il Glaucoma può essere ereditario, congenito, può essere causato come effetto ‘negativo’ da farmaci o scatenarsi a seguito di altre patologie come ad esempio il Diabete.

Il Galucoma porta ad una perdita delle fibre nervose del nervo ottico fino a giungere ad una possibile perdita della vista.
 

Cannabinoidi e Glaucoma

La Cannabis ed i suoi estratti potrebbero essere utilizzati nella cura del Glaucoma. I Cannabinoidi sarebbero efficaci nella riduzione della pressione e quindi potrebbero essere usati sia singolarmente che in combinazione con altri farmaci.

Numerose osservazioni indicano come gli endocannabinoidi siano importanti nella fisiologia oculare, incidendo sulla pressione intraoculare, fisiologia della ricezione fotografica, neurotrasmissione nella retina e neuroprotezione dei neuroni ganglionari della retina.

 


 

CBD e Glaucoma

Nel 2006 la rivista scientifica “Journal of Glaucoma” ha pubblicato uno Studio in cui è stato analizzato l’effetto della somministrazione orale di Cannabinoidi in relazione alla pressione intraoculare.

Lo Studio è stato realizzato usando oltre al CBD anche il THC su sei pazienti. Due ore dopo la somministrazione della dose più basse di THC la pressione intraoculare era scesa per poi tornare ai suoi valori originali dopo quattro ore.

La letteratura scientifica sul Tema è tuttavia work in progress e c’è ancora tanta strada da percorrere affinché si possa affermare con certezza come la Cannabis ed i suoi estratti possano essere considerati validi per il trattamento del Glaucoma.

Le nostre notizie sono frutto della letteratura scientifica, se intendete approfondire il Tema rivolgetevi ad un medico o scrivete a wecare@enecta.it e vi forniremo tutte le informazioni di cui avete bisogno.

 

Se hai trovato interessante questo articolo metti Mi piace alla Pagina Facebook Enecta e sarai sempre aggiornato sulle notizie e le novità che riguardano il mondo della Cannabis e del CBD!

 

 

Tag:
Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati