page loader

I modi migliori per consumare CBD

Oggi sul mercato abbiamo la possibilità di assumere CBD sotto varie forme, come eliquid in una sigaretta elettronica, sotto forma di Olio di CBD, Cristalli da vaporizzare, capsule.

Settembre 13, 2016
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

Oggi sul mercato abbiamo la possibilità di assumere CBD sotto varie forme, come eliquid in una sigaretta elettronica, sotto forma di Olio, Cristalli da vaporizzare, quali sono le modalità migliori con cui assumere CBD?

           

               

 

In questo articolo affronteremo le modalità con cui assumere il CBD e stabilire se esiste un modo migliore degli altri con cui apprezzarne le sue innumerevoli proprietà. Oggi sul mercato abbiamo la possibilità di assumere CBD sotto varie forme, come eliquid in una sigaretta elettronica, sotto forma di Olio, Cristalli da vaporizzare, in capsule ed in creme.

 

Prima di passare in rassegna le modalità di assunzione è necessario ricordare che il CBD è uno degli almeno 85 principi attivi, detti cannabinoidi, presenti nella Cannabis. Rispetto al THC il CBD non è psicoattivo, non crea nessuna situazione di sballo e la sua popolarità cresce in maniera costante grazie alle sue numerose possibilità di applicazione.

 

 

Il CBD può essere assunto come eliquid all’interno di una sigaretta elettronica. Esistono prodotti in commercio senza nicotina con diverse concentrazioni di CBD, con soluzioni a 20, 100 e 200 mg di CBD su 10 ml di prodotto.

Sono in molti ad apprezzare le proprietà del CBD attraverso lo svapo, la scelta della diversa concentrazione di CBD presente nel liquido può essere dovuta a vari fattori. Se siamo degli assidui svapatori potremmo scegliere una concentrazione più bassa di CBD al contrario se desideriamo un effetto immediato magari con l’obiettivo di contrastare uno stato ansioso o una piccola infiammazione opteremo per una concentrazione maggiore. Al termine di un duro allenamento, ad esempio, svapare CBD è una pratica assunta da sempre più sportivi. Tuttavia la scelta è molto soggettiva e dipende dal nostro grado di conoscenza del CBD, per chi non ha avuto modo di provarlo è preferibile partire con la concentrazione minore per poi decidere inseguito sulla base delle proprie esigenze.

 

 

Sul mercato troviamo anche l’Olio di CBD, un prodotto che sta avendo successo tra coloro che intendono migliorare in maniera generalizzata il proprio benessere e sfruttare al massimo i valori nutrizionali dell’Olio di Canapa come l’Omega 3 gli antiossidanti.

L’Olio è usato da una platea molto vasta di consumatori, dagli sportivi fino a bambini con patologie importanti come l’epilessia, su cui sono stati condotti degli studi importanti. Escludendo i casi particolari possiamo affermare che l’Olio di CBD aiuta a regolare il metabolismo ed i suoi processi fisiologici. L’Olio di CBD non crea particolari controindicazioni sulla salute e al momento rappresenta un prodotto sempre più appetito dai consumatori. Come assumerlo? Il modo più comune è quello di rilasciare alcune gocce sotto la lingua e trattenerle per due minuti prima di ingoiare. C’è chi lo assume attraverso il cibo, una porzione di CBD passa dallo stomaco senza essere intaccata dagli acidi rendendo l’Olio un prodotto efficace e valido.

 

 

Il CBD assunto sotto forma di cristalli è una maniera molto efficace per apprezzarne le proprietà. In questo caso però abbiamo bisogno di un vaporizzatore o di un’apposita sigaretta elettronica con cui assumere i cristalli. Il Vaporizzatore o l’apposita sigaretta devono avere una temperatura ben precisa, compresa in una forbice tra i 140 e i 180° affinché il processo di vaporizzazione avvenga in maniera corretta. Il rischio potrebbe essere quello di avere una temperatura eccessiva che potrebbe bruciare i cristalli o non scaldarli sufficientemente per avviare il processo. Coloro che usano i cristalli con Vaporizzatore spesso rientrano in un target di utenti che al termine di una dura giornata di lavoro intendono rilassare il proprio fisico attraverso l’assunzione diretta e salutare, non c’è combustione! Tuttavia il vaporizzatore, come se fosse un aerosol, viene usato da coloro che ritengono opportuno supportare infiammazioni o stati psicofisici con il CBD.

 

Un quarto modo di assumere il CBD è quello delle capsule con all’interno l’olio. Rispetto ai casi precedentemente elencati le capsule sono una maniera pratica con cui assumere il cannabidiolo, se siamo a lavoro, in viaggio, o in generale è la maniera che riteniamo più opportuna per il nostro organismo le capsule rappresentano una valida alternativa. La percezione o gli “effetti” non sembrano immediatamente tangibili in quanto l’assunzione è soggetta anche al processo digestivo.

Sul mercato troviamo anche le creme fatte con Olio di CBD che grazie alle sue proprietà aiuta e supporta la nostra pelle o per curare scottature, abrasioni, irritazioni e arrossamenti cutanei.

Abbiamo aperto il nostro articolo chiedendoci “Esiste un modo migliore per assumere il CBD?”, non esiste un modo migliore degli altri dipende molto da noi e dalle nostre singole esigenze e di quanto noi conosciamo il mondo del CBD. Dipende se siamo fumatori o meno, se preferiamo vaporizzare o se invece siamo degli appassionati dello svapo in cerca di relax. O chi invece non potrebbe mai fare a meno dell’Olio per via delle sue straordinarie proprietà.

 

Tag: ansia , Benefici , Benessere , Blog , Business , Canapa , Canapa Industriale , Cannabidiol , Cannabis Terapeutica , CBD , CBD Oil , CBDOil , Enecta , Esercizi , Focus , Food , Health , Hemp , HempOil , Infiammazioni , Italia , Medical Cannabis , MedicalCannabis , News , Oil , Olio , Performance , Recovery , Recupero , Relax , Relaxing , Ricette , Ricovery , salute , Social , Stress , Support
Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati