page loader

Primo acquisto di Olio di CBD? Attenzione a queste 3 trappole!

Il CBD non è in grado di dare una soluzione a tutte le problematiche tuttavia studi scientifici stanno portando avanti ricerche su effetti e applicazioni

Ottobre 19, 2017
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

 

 

Il CBD sta acquisendo una popolarità sempre maggiore tra gli utenti ed un numero crescente di persone mostra il proprio interesse nei confronti di questa molecola dalle interessanti proprietà.

In questa fase di crescente popolarità gli utenti – consumatori trovano sul Web una miriade di annunci ed offerte in cui spesso è difficile compiere una scelta consapevole e di qualità.

In questo articolo cercheremo di mettere in guardia dalle possibili “trappole” in cui cadere se non si hanno a disposizione i giusti strumenti di selezione.

La prima trappola in cui è possibile cadere riguarda gli annunci in cui si prospetta il CBD come un qualcosa di quasi “magico” in grado di guarire e risolvere qualsiasi tipo di problema.

Il CBD non è in grado di dare una soluzione a tutte le problematiche tuttavia diversi studi scientifici stanno portando avanti ricerche sugli effetti e sulle possibili applicazioni.

L'interesse da parte della comunità scientifica per il potenziale terapeutico del CBD è sempre maggiore, è già stato utilizzato in diversi studi per il trattamento di numerose problematiche di salute ed è oggi riconosciuto tra gli elementi principali della "Cannabis Terapeutica".

La seconda trappola da non sottovalutare riguarda il prezzo, una variabile su cui spesso entra in campo la soggettività, un prezzo troppo alto non è assolutamente indice di qualità così come un prezzo troppo basso non può essere interpretato come un buon affare anzi, quindi una volta valutate tutte le altre variabili, si considererà il prezzo magari operando un confronto tra prodotti similari realizzati da aziende differenti.

 

 

La terza trappola in cui è molto probabile imbattersi riguarda la concentrazione di CBD. E’ necessario verificare quanto si affidabile l’azienda che lo produce, come verificare l’affidabilità? Innanzitutto dal tipo di certificazione necessarie per la produzione e distribuzione del prodotto a cui devono seguire tutte le informazioni pubbliche affinché l’utente possa compiere una scelta consapevole.

Un’azienda che si occupa dei propri prodotti sin dai primissimi step, cioè la coltivazione della Canapa da cui verrà estratto il cannabidiolo, avrà sicuramente un’autorevolezza maggiore rispetto ad altri competitor.

Un consiglio è quello di visitare il portale web dell’azienda, spulciare le informazioni che vengono messe a disposizione, verificare da quanto tempo opera sul mercato della Cannabis e se non si è soddisfatti contattare direttamente il Brand in questione per cercare un contatto ravvicinato e diretto con cui sciogliere i propri dubbi.

In conclusione prima di compiere il nostro prima acquisto è molto importante informarsi per compiere una scelta consapevole e di qualità, vuoi saperne di più? Scrivi una mail a info@enecta.com o contattaci attraverso i nostri canali Social, su Facebook e Instagram, il Team Enecta sarà pronto a soddisfare ogni tua domanda o dubbio.

Tag: Blog , Cannabidiol , Cannabis Terapeutica , CB1 , CBD , CBDOil , Enecta , Health , Hemp , Omega3 , Omega6 , Performance , Recovery , Social , Training , Web
Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati