page loader

Running, partnership tra Enecta e la Corsa di San Martino

Si è tenuta nello splendido scenario di Controguerra la XXII edizione della Corsa di San Martino. Runners provenienti da tutta Italia, professionisti e non si sono sfidati in un percorso di 15 kilometri caratterizzati da sali e scendi non impossibili ma impegnativi.

Novembre 13, 2018
| | |
150 Likes
| Condivisioni:
Image Carousel

 

Si è tenuta nello splendido scenario di Controguerra la XXII edizione della Corsa di San Martino.

Runners provenienti da tutta Italia, professionisti e non si sono sfidati in un percorso di 15 kilometri caratterizzati da sali e scendi non impossibili ma impegnativi.

Un evento ‘unico’ che porta, in un paese di appena 2.500 abitanti, circa 4mila persone, pronte a partecipare ad una giornata di sport e natura.

Evento legato alla corsa è la camminata della “Mangialonga Run”, di 5-8 chilometri da fare a piedi tra sentieri, campagne e vigneti, con degustazione dei prodotti enogastronomici del territorio.

Eravamo presenti anche noi di Enecta, spesso abbiamo sottolineato il binomio Sport e CBD sviluppando progetti di comunicazione e marketing, attraverso collaborazioni con atleti di CrossFit , Spartan Race, o gli eventi sportivi come il Free Fitness e l’Enecta Bike Tour.

Negli Stati Uniti il Cannabidiolo è una realtà nel mondo dello Sport. Viene utilizzato dai fighters di MMA che ne sfruttano le proprietà antinfiammatorie, celebre Nate Diaz che si presentò in conferenza stampa svapando CBD.

Avery Collins, vincitore di cinque ultramaratone, in un’intervista al The Guardian ha raccontato di come utilizzi la cannabis ed i suoi estratti.

 

 

Dal 1 gennaio 2018 il CBD non è doping

Decisione supportata dal mondo della scienza che confermato gli effetti benefici del CBD soprattutto in caso di infortunio e dopo attività sportive ad alto impatto fisico.

Fanno parte degli sport con un alto livello di stress per il nostro fisico le ultramaratone, gli sport di contatto come lotta, pugilato o il football americano

 

Olio di CBD e Sport

L’olio di canapa ha, rispetto a qualsiasi altro alimento naturale, il più alto apporto di acidi grassi essenziali (EFA).

Il nostro organismo non è in grado di produrli e l’unico modo di assumerli è dunque quello degli alimenti. In ambito terapeutico questi acidi grassi favoriscono il ripristino di parametri metabolici come, ad esempio, la pressione del sangue, la colesterolemia, la trigliceidemia. Contribuiscono nella protezione dall’aterosclerosi, trombosi e dalle embolie.



Il CBD invece è un nootropico, cosa significa?

Supporta la funzione cognitiva e quindi un recupero in termini di attenzione e concentrazione. Assumendo quotidianamente CBD all’interno di una pratica sportiva, potrebbe aiutare in termine lucidità ed attenzione.

 

CBD e qualità del sonno

Che siate sportivi o meno la qualità del sonno è molto importante per avere delle buone performance sportive o portare a termini gli obiettivi professionali.

Il CBD potrebbe fare al vostro caso! Citando uno studio preclinico condotto in Gran Bretagna presso il Porton Down Science Park, sono scaturite ipotesi su come il CBD potrebbe influenzare il sonno.

Il primo elemento messo in luce dagli studiosi riguarda come il CBD possa migliorare la qualità del sonno intesa come effetto collaterale ad un problema già presente.

Secondo lo studio condotto presso la National Taiwan University di Taipei il CBD potrebbe influenzare il ciclo notturno, impedendo così la soppressione del sonno REM indotta dall’ansia.

 

Tag:
Lascia un commento

I vostri commenti saranno moderati prima di essere pubblicati